Le disuguaglianze non sono effetto di cambiamenti fuori dal nostro controllo

Questo articolo è apparso lo scorso 3 ottobre su Huffington Post

Migrazioni, cambiamenti climatici, avvento delle tecnologie, globalizzazione. Questi sono i macro fenomeni sul banco degli imputati nel dibattito pubblico sulle disuguaglianze. Come se bastasse indicare un fenomeno esterno, globale e fuori dal nostro controllo per spiegare perché nel mondo, Italia compresa, numeri sempre più piccoli di adulti (spesso maschi, spesso bianchi) detengono quote sempre più grandi di ricchezza a discapito di una fascia enorme di popolazione costretta a dividersi – quando non a litigarsi – le briciole.

 

La visione del Forum è diametralmente opposta. Seguendo Tony Atkinson, siamo convinti che le cause delle enormi disuguaglianze degli ultimi trent’anni vadano ricercate in tre fenomeni: l’inversione a U delle politiche pubbliche, in particolare di quelle macro-economiche, di sviluppo territoriale e di welfare, la perdita di potere negoziale del lavoro sul capitale e il cambiamento del senso comune, per cui le persone tendono più facilmente a giustificare le disuguaglianze e a considerarle inevitabili. È questa l’opinione delle trentatré persone e delle otto organizzazioni di cittadinanza attiva che compongono il Forum.

Sulla base di queste idee, il nostro impegno si è articolato in due aree di lavoro: un gruppo di ricerche-azioni, alcune delle quali già avviate, e la preparazione di un pacchetto di politiche pubbliche da avanzare nell’inverno 2019. Nel frattempo promuoviamo alcuni momenti di confronto e interazione con i cittadini, a cui molto teniamo.

 

Il 3 ottobre, insieme alla Cooperativa sociale Dedalus e Laici Terzo Mondo presso la Sala della Regina della Camera dei Deputati, curiamo l’iniziativa “L’immigrazione come risorsa per le comunità: pratiche di buona accoglienza“, le cui conclusioni saranno affidate al Presidente della Camera, Roberto Fico. Il 5 Ottobre ci spostiamo a Osimo (AN) per il seminario “Disuguaglianze: che cosa sono, come combatterle“, la prima delle giornate #marcheuropa organizzate dalla Presidenza del Consiglio della Regione Marche. Il 6 Ottobre, nell’ambito del Festival di Internazionale a Ferrara, in collaborazione con la Fondazione Unipolis si terrà l’incontro “La dinamica autoritaria. Intolleranza, sfiducia e voglia di leader forti. Per disinnescare l’autoritarismo bisogna prima affrontare le disuguaglianze”.

Dall’11 al 14 ottobre all’interno del Festival della Partecipazione, promosso da ActionAid e Cittadinanzattiva che si terrà a L’Aquila, verranno presentate alcune pillole con anticipazioni sulle ricerche-azione e sulle politiche pubbliche. Sabato 13 ottobre alle 16:00 appuntamento con la ricerca-azione “Ridiamo ossigeno ai quartieri“. Nella mattina di domenica 14,dalle 10:00 alle 12:00 si parlerà della proposta “Diritto universale all’eredità di ricchezza” e a seguire di come “Orientare il cambiamento tecnologico”. Inoltre il Forum sarà presente a due importanti eventi a cui ha contribuito: “Il lavoro nelle ricostruzioni post sisma” (venerdì 12 alle 17:30) e “Per una politica pubblica della ricostruzione e dello sviluppo. Giustizia, diritti e partecipazione dei cittadini” (sabato 13 alle 17:30).

 

Questi eventi rappresentano per noi momenti reali di confronto e di scambio, necessari per raccogliere spunti, idee e contatti con la moltitudine di pratiche di cittadinanza attiva e con la vitalità e la creatività diffuse nel paese a partire dalle quali il Forum ha immaginato la sua missione.

Non ci sono commenti

Invia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi