Parole per pensare

Le disuguaglianze minano le istituzioni democratiche perché non basta delegare la propria rappresentanza per sentire di avere potere. Lo stesso vale per l’Europa: siamo tutti europei per necessità ma servono autorità politiche adeguate per rivoluzionare l’Europa senza distruggerla. Intervista a Nadia Urbinati*

Le disuguaglianze e la mancanza di consapevolezza dei processi ci espongono al rischio di un crescente indurimento dei rapporti sociali. Cruciale il ruolo dell’informazione e il rilancio del progetto europeo come spazio pacifico di convivenza e incontro. Intervista a Marco Tarquinio, Direttore di Avvenire.

La sinistra ha tradito la sua missione, quella di rappresentare gli ultimi e gli sfruttati. Occorre uscire dall’individualismo, ascoltare la rabbia di chi è stato vittima della disuguaglianza crescente, spiegare le cose in modo semplice e investire sulla comunicazione. Intervista a Paolo Gerbaudo*

C’è una grande disuguaglianza tra chi ha un lavoro e chi non ce l’ha. Questo rappresenta una sfida per un sindacato nuovo e innovativo, che deve saper tutelare gli interessi anche di chi è disoccupato o precario per creare una società migliore, dove al centro ci sia il lavoro in tutto il suo valore. Intervista a Emanuele Verrocchi*

Parole per pensare

L'Opinione del Forum e l'intervista a Gabriele Vacis.

Il cambiamento del senso comune è da intendersi come sospensione della realtà. Ogni nostra azione non risponde più ad eventi reali, ma a fatti che accadono nella nostra "percezione", intesa come prima impressione di fronte ad un fenomeno. Eppure ci sono luoghi dove si continua a essere comunità, e dove resistono la consapevolezza, il coraggio e la solidarietà. Intervista a Gabriele Vacis

Una ricerca recente evidenzia una forte correlazione tra un sindacato forte e minori disuguaglianze di reddito. Parliamo del ruolo del sindacato in questo momento storico con Tiziana Bocchi, Segretaria Confederale UIL*. 

Parole per pensare

L'Opinione del Forum e le interviste a Ugo Trivellato e Tiziana Bocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi