Amministrazioni pubbliche rinnovate

Amministrazioni pubbliche rinnovate nelle persone e nei metodi. Per migliorare le nostre vite

 

Rinnovare nei metodi e nelle persone le pubbliche amministrazioni impegnate nelle missioni strategiche indicate da tutte le proposte del ForumDD e da altre proposte mirate alla giustizia sociale è la condizione affinché quelle proposte abbiano un seguito. La proposta del ForumDD per raggiungere questo obiettivo ha trovato una forte alleanza con il Forum PA, con cui abbiamo presentato proposte operative affinchè le pubbliche amministrazioni che orientino da subito il nuovo sviluppo possibile, delineando interventi in tre aree: il rafforzamento delle capacità dell’amministrazione, il coinvolgimento strategico dei cittadini, la trasformazione digitale come ripensamento dei processi e della governance pubblica dei dati. Questi obiettivi sono declinati in sei azioni puntuali: la semplificazione delle procedure e riduzione dei tempi da realizzare attraverso un’azione di sistema volta a snellire la normativa; il rinnovamento qualitativo e quantitativo del pubblico impiego, procedendo in tempi brevi all’assunzione di 500 mila giovani già prevista, scongiurando il rischio di reiterare l’esistente; la lotta alla “burocrazia difensiva”, e la promozione della discrezionalità e dell’autonomia della dirigenza; la riforma, il rilancio e il rafforzamento della formazione dei e delle dipendenti; la promozione della sussidiarietà orizzontale e della partecipazione del lavoro attraverso la sistematica diffusione di pratiche amministrative che includano la partecipazione dei cittadini; la digitalizzazione della PA ancora incompleta e non omogenea. Crediamo che nello scenario post Covid-19 questo rinnovamento è ancora più necessario ed urgente. Lo richiede tanto la gestione del post-emergenza, quanto la necessità di utilizzare al meglio le risorse della Recovery and Resilience Facility che in via del tutto eccezionale si renderanno disponibile e che dovranno essere utilizzata per traghettare il nostro Paese verso un modello di sviluppo più sostenibile meno vulnerabile, in grado di coniugare assieme giustizia sociale e giustizia ambientale.

I tre promotori della proposta "Se la PA non è pronta", nell'esaminare l'ultima versione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, approvato ieri sera dal Consiglio dei Ministri, chiedono al Governo e al Parlamento un'azione decisa in due direzioni: individuare e dare forza con tempestività alle amministrazioni pubbliche, dai ministeri fino ai piccoli comuni, che collaboreranno all’attuazione dei progetti, anche attraverso assunzioni mirate e con metodi innovativi; evidenziare per ogni progetto i risultati attesi (non solo le realizzazioni), mettendo le PA nelle condizioni di raggiungerli autonomamente, senza rendere indispensabili forme di assistenza tecnica

Forum Disuguaglianze e Diversità, Movimenta e Forum PA
Piano di Ripresa e Resilienza
Proposte per pubbliche amministrazioni

che orientino da subito il nuovo sviluppo possibile – giugno 2020

Proposta 2019 in Pillole
La Proposta 2019

4 i pilastri della proposta: rinnovamento generazionale, responsabilizzazione, valorizzazione del capitale umano, apertura e collaborazione con terzo settore e cittadinanza attiva

Forum Disuguaglianze e Diversità, Movimenta e FPA

Ci serve un’altra pubblica amministrazione: è questa la priorità assoluta e la sfida più urgente, l’unica che può consentirci di vincere tutte le altre. La proposta di governance del Forum Disuguaglianze Diversità, Movimenta e Forum PA. Articolo pubblicato sul quotidiano Domani, 7 dicembre 2020

Fabrizio Barca, Alessandro Fusacchia, Carlo Mochi Sismondi, Sabina De Luca, Denise Di Dio, Rossella Muroni

<font style="color:#fff;">Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.</font> maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi