NEWS ED EVENTI

Fino al 30 giugno avevano ricevuto il Reddito di Emergenza solo 518mila persone. ForumDD e ASviS chiedono che il Governo estenda la possibilità di presentare domanda fino al 15 settembre. Aiutare più persone in difficoltà non costerà di più allo Stato dato che i fondi per i 2 milioni di cittadini e cittadine che ne hanno diritto sono stati già stanziati con il Decreto Rilancio.

Forum Disuguaglianze e Diversità e ASviS

Milioni di italiani, lavoratori e imprenditori, stanno ridisegnando i loro progetti di vita, la loro offerta. Lo fanno cercando di entrare in sintonia con le nuove preferenze, le nuove domande, espresse da una popolazione colpita da un evento senza precedenti. Nella capacità di coniugare quell’offerta e quella domanda sta la chiave per un nuovo sviluppo del paese. Compito delle politiche è permettere questo incontro, migliorare i servizi, rimuovere ostacoli. Nelle aree marginalizzate del paese, nelle periferie come nelle aree interne, questo ruolo è essenziale. E può dare grandi risultati. Ma le politiche devono essere efficaci, moderne, aderenti ai territori. Niente sussidi. Niente liste di progetti senza un’anima, costruiti lontani dalle persone. Il ForumDD propone un’altra strada: “Liberiamo il potenziale di tutti i territori. Con una politica di sviluppo moderna e democratica”.

Forum Disuguaglianze e Diversità

Il 24 luglio presentazione in streaming della proposta per liberare il potenziale di tutti i territori con una politica di sviluppo moderna e democratica alla presenza dell'On. Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano.

Forum Disuguaglianze e Diversità

Una sfida per una progettazione comune quella posta dal Presidente Conte durante l’incontro con le nove reti promotrici del documento educAzioni, invitate a collaborare alla definizione di un piano organico per l’infanzia e l’adolescenza.

Forum Disuguaglianze e Diversità

Il dibattito pubblico degli ultimi mesi sulla regolarizzazione degli stranieri pone, nuovamente, un tema di diritti fondamentali, di lavoro e di filiere produttive locali. Perché non sia l’ennesima occasione mancata, occorre un'analisi critica dei processi migratori e degli impatti che le dinamiche locali hanno su territori e comunità.

Daniela Luisi e Andrea Membretti

Sei su 10 fra le prime aziende italiane per fatturato sono a controllo pubblico. Nel loro complesso le imprese pubbliche realizzano il 17% degli investimenti e della R&S privati del paese e coprono il 29% della capitalizzazione di borsa di Milano. Il rilancio del paese per un nuovo sviluppo giusto e sostenibile, nell’epoca post Covid-19, poggia in misura significativa sul grande potenziale di queste imprese. 

Forum Disuguaglianze e Diversità

Il primo luglio presentazione in streaming del Rapporto sulle Imprese pubbliche italiane alla presenza dell'On. Ministro dell'Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri.

Forum Disuguaglianze e Diversità

Nel progetto di rilancio del Governo non si legge una strategia generale volta a "cambiare rotta" al paese. Alcuni temi e interventi proposti richiamano questioni centrali per la costruzione di una possibile strategia di sviluppo innovativa, ma solo la loro attuazione integrata potrà consentirne la valutazione.  Su molte di quelle questioni, il ForumDD ha formulato proposte chiare unite da un impianto strategico descritto nel Documento. Qui viene presentato un raccordo fra lo schema del governo e le nostre proposte. 

Forum Disuguaglianze e Diversità

Nel mondo 1 miliardo e 650 milioni di bambini/e e ragazzi/e hanno interrotto le normali attività scolastiche per l’emergenza Covid-19. In Italia sono 9,8 milioni, il 16,8% della popolazione. E’ importante mettere al centro dell’agenda politica un investimento su di loro che rappresentano il presente e il futuro del paese a cui sono legate le opportunità di sviluppo economico e civico di tutta la collettività.

Forum Disuguaglianze e Diversità

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi