Imprese pubbliche italiane

Dare una missione strategica di giustizia sociale e ambientale alle imprese pubbliche italiane

 

Per fare avanzare la nostra proposta di tornare a dare alle imprese pubbliche italiane missioni strategiche esplicite e verificabili sui tre fronti dello sviluppo – competitività, sostenibilità e giustizia sociale – abbiamo cercato l’interlocuzione con gli amministratori di queste imprese. Il gruppo che aveva curato la proposta ha dato vita a una Commissione tecnica e, in collaborazione con il progetto GROWINPRO e dell’Institute for Innovation and Public Purpose afferente allo University College London, sta realizzando colloqui con i principali amministratori delle imprese pubbliche italiane. Gli incontri partono da una discussione degli obiettivi strategici, della relazione con lo Stato e dell’organizzazione interna delle imprese pubbliche italiane, per raccogliere poi le valutazioni degli amministratori sul dettaglio della proposta avanzata. I colloqui avvengono seguendo la Chatham House Rule – con garanzia di confidenzialità delle fonti, non dei contenuti. I risultati verranno raccolti in un Rapporto e determineranno una revisione della proposta: su entrambi i documenti verrà aperta una fase di pubblico confronto, prima di tutto con i soggetti Alleati (Cgil, Cisl) e poi con gli altri soggetti interessati a discuterne.

Sei su 10 fra le prime aziende italiane per fatturato sono a controllo pubblico. Nel loro complesso le imprese pubbliche realizzano il 17% degli investimenti e della R&S privati del paese e coprono il 29% della capitalizzazione di borsa di Milano. Il rilancio del paese per un nuovo sviluppo giusto e sostenibile, nell’epoca post Covid-19, poggia in misura significativa sul grande potenziale di queste imprese. 

Forum Disuguaglianze e Diversità

Il primo luglio presentazione in streaming del Rapporto sulle Imprese pubbliche italiane alla presenza dell'On. Ministro dell'Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri.

Forum Disuguaglianze e Diversità

Le imprese pubbliche rappresentano uno strumento unico e formidabile per coniugare lo sviluppo di conoscenze e competenze con l’innovazione tecnologica orientata agli obiettivi di sostenibilità sociale ed ambientale. Un articolo di Simone Gasperin (University College London)

<font style="color:#fff;">Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.</font> maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi