Appalti, quei modelli virtuosi da Bologna a Napoli

Il capoluogo emiliano sigla il protocollo tra sindacati e imprese per la tutela dei lavoratori. E Napoli replica con l’esperimento più interessante: le imprese che hanno vinto la gara per l’abbattimento delle Vele si sono impegnate ad assumere persone del territorio. Un articolo di Gloria Riva

Lo spartiacque è Tangentopoli. Da quella data in poi si è cercato di superare la discrezionalità delle scelte politiche, creando mostri di complessità. Per evitare corruzione e infiltrazione mafiosa, le gare degli appalti sono oggi scritte circoscrivendo alla perfezione le richieste, senza lasciare spazio all’interpretazione. L’unica variabile rimane il prezzo. Dopo Mani pulite, la paura del richiamo dalla Corte dei Conti e della Magistratura, fa sì che tecnici e amministratori pubblici, chiamati a controfirmare ogni documento, si sgravino da ogni responsabilità, muovendosi sul sentiero del massimo ribasso. E la qualità? Per il momento il codice degli appalti non ne tiene conto, nonostante il Forum Disuguaglianze e Diversità, che fa capo all’economista Fabrizio Barca, insieme al Comune di Bologna, da tempo abbiano avanzato la proposta di applicare il modello bolognese su scala nazionale. Forum e Comune hanno lanciato un nuovo modello che innanzitutto promuove le gare non commerciali, vale a dire l’invito ad aziende e cittadini a proporre soluzioni a fronte di problematiche da risolvere.

 

CONTINUA A LEGGERE SUL SITO DELL’ESPRESSO.

*Si ringraziano Monica Buonanno, Assessore alle politiche sociali del Comune di Napoli, Marco Lombardo Assessore al Lavoro del Comune di Bologna, e Fabrizio Barca, coordinatore del ForumDD.
** Foto dal sito dell’Espresso:
I lavori per l’abbattimento della Vela G di Scampia
Download PDF

ARTICOLI CORRELATI

Il Protocollo Appalti firmato l'8 Novembre dalle istituzioni, dalle organizzazioni sindacali e dalle imprese rappresenta un momento importante per l’area metropolitana di Bologna, per i lavoratori e per il tessuto economico e produttivo dell’area metropolitana. Istituzioni, sindacati e imprese, hanno scelto di “fare squadra” e “fare sistema” per garantire livelli di tutela elevati orientati alla qualità del lavoro e dei servizi.

Il ForumDD lavora per promuovere il ricorso da parte delle amministrazioni, soprattutto locali, agli appalti innovativi o ad un utilizzo innovativo degli appalti per l’acquisto di beni e servizi che consentono di orientare le innovazioni tecnologiche ai bisogni delle persone e dei ceti deboli.

Redazione - ForumDD
Redazione:

Redazione - ForumDD

Invia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi