Gli appalti innovativi per servizi a misura delle persone

Il ForumDD lavora per promuovere il ricorso da parte delle amministrazioni, soprattutto locali, agli appalti innovativi o ad un utilizzo innovativo degli appalti per l’acquisto di beni e servizi che consentono di orientare le innovazioni tecnologiche ai bisogni delle persone e dei ceti deboli.

Per la messa a terra di questa proposta, il ForumDD ha innanzitutto deciso di sfruttare l’esperienza di una delle due organizzazioni di cittadinanza attiva che hanno “adottato” la proposta, CittadinanzAttiva, che da tempo lavora per favorire la partecipazione dei cittadini ai bandi delle PA, soprattutto in ambito sanitario. Proprio sulla base dei recenti successi ottenuti da CittadinanzAttiva, abbiamo deciso di organizzare un Workshop, per la prossima primavera, che metta insieme protagonisti di questi recenti casi di successo con gli amministratori Alleati del Forum in modo da individuare, evidenziare e diffondere le pratiche di successo. Anche per la messa a terra di questa proposta, il ForumDD ha chiesto e ottenuto di partecipare ai Tavoli di Partenariato per la Programmazione 2021-2027 come partner economico-sociale. Oltre a partecipare attivamente al confronto pubblico che si è svolto nel corso di 5 riunioni aperte ai partner istituzionali e a quelli economico-sociali, il ForumDD ha anche inviato un proprio contributo scritto suggerendo di promuovere il ricorso da parte delle amministrazioni, soprattutto locali, agli appalti innovativi o ad un utilizzo innovativo degli appalti per l’acquisto di beni e servizi che consentono di orientare le innovazioni tecnologiche ai bisogni delle persone e dei ceti deboli.

 

Questo anche attraverso appropriate azioni di capacitazione amministrativa che consentano ai funzionari della PA di acquisire piena consapevolezza dell’impatto del cambiamento tecnologico sulla giustizia sociale, e di acquisire le competenze tecniche necessarie per gestire queste tipologie di appalti, utilizzando appropriate forme di coinvolgimenti dei cittadini e degli gli stakeholder interessati, sulla base delle indicazioni del Codice Europeo di Condotta sul Partenariato. Il modo in cui si attua la domanda pubblica di beni e servizi è fondamentale per la qualità del welfare da due punti di vista: quello del servizio per le persone e quello della qualità del lavoro di chi lo svolge. Nei prossimi mesi l’iniziativa mira a costruire, con la partecipazione dei soggetti Alleati e di altri soggetti, una proposta e una mobilitazione per ottenere un maggiore utilizzo degli appalti innovativi e ottenere così migliori servizi peri cittadini e condizioni di impiego per i lavoratori.

* Patrizia Luongo è la curatrice della proposta a cui collaborano Cittadinanzattiva e Caritas Italiana.
Download PDF

ARTICOLI CORRELATI

Il Protocollo Appalti firmato l'8 Novembre dalle istituzioni, dalle organizzazioni sindacali e dalle imprese rappresenta un momento importante per l’area metropolitana di Bologna, per i lavoratori e per il tessuto economico e produttivo dell’area metropolitana. Istituzioni, sindacati e imprese, hanno scelto di “fare squadra” e “fare sistema” per garantire livelli di tutela elevati orientati alla qualità del lavoro e dei servizi.

Tags:

Invia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi