GOCCIA – Ricchi e poveri tra Nord e Sud

Nel biennio considerato (2014-2016), la ripresa ha favorito maggiormente le famiglie più ricche. Bisogna inoltre notare che la crescita è stata positiva per quasi tutta la popolazione, tranne che per il 10% più povero: queste famiglie hanno registrato una riduzione del proprio reddito disponibile all’incirca dello 0,5% annuo. Ma quando si scompone questo aumento tra la componente interpersonale e quella territoriale, emerge come, a fronte di una leggera flessione delle disuguaglianze nelle due macro aree del Mezzogiorno e del Centro-Nord, ci sia stato un sensibile aumento dei divari territoriali.

Non ci sono commenti

Invia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi