Povertà, la trappola del divano

Forum Disuguaglianze Diversità

La puntata di Memos su Radio Popolare sul Reddito di Cittadinanza, ospite Andrea Morniroli insieme a Enrica Morlicchio, 6 ottobre 2020. 

Povertà, la trappola del divano. Il divano è quello citato, un paio di settimane fa, anche dal presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. E’ un simbolo dell’ozio indotto dal reddito di cittadinanza, sostiene l’esponente del Pd. Ma allora si può aiutare chi è povero senza condizionalità, senza subordinare l’aiuto ad una prestazione lavorativa, senza colpevolizzare il povero? E’ possibile superare l’aut aut “operosi o fannulloni”? Memos ha ospitato oggi la sociologa Enrica Morlicchio (Università Federico II di Napoli) e l’operatore sociale Andrea Morniroli, socio della cooperativa sociale Dedalus di Napoli e tra i fondatori del Forum Disuguaglianze Diversità. Chiude la puntata l’intervento di Federica De Lauso, ricercatrice dell’ufficio studi della Caritas italiana.

 

ASCOLTA IL PODCAST SU RADIO POPOLARE

Photo by Sunrise on Unsplash
Download PDF

ARTICOLI CORRELATI

Esistono strade percorribili per rendere le imprese capaci di contribuire alla sostenibilità e alla giustizia sociale, bilanciando al loro interno gli interessi di diversi stakeholder? Le proposte per introdurre la democrazia economica nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Lorenzo Sacconi

“Per risolvere questa crisi ci si affida prioritariamente al rinnovamento tecnologico. Non si vuole vedere l’intreccio drammatico, che la pandemia ha fatto emergere, tra crisi ecologica e crisi sociale e culturale, né i ritardi e le disparità che segnano la società italiana”. Articolo pubblicato su Rinnovabili.it

Vittorio Cogliati Dezza

Invia un commento

<font style="color:#fff;">Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.</font> maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi