I patrimoni degli italiani sono sempre più concentrati

Salvatore Morelli
  • L’Italia è un’economia ricca di patrimonio ma esso si concentra sempre di più nelle mani di pochi e i lasciti ereditari cristallizzano le posizioni di vantaggio relativo in chiave dinastica.
  • I dati suggeriscono non solo che i patrimoni degli italiani sono sempre più concentrati ma anche che cambia sempre di più la loro origine.
  • C’è bisogno di misure incisive che riequilibrino l’accesso alle risorse finanziarie e riducano le disuguaglianze estreme di opportunità, affrontando al contempo anche la crisi generazionale che attanaglia il nostro paese.

 

La ricchezza media degli italiani è aumentata di più di 30,000 Euro in termini reali dalla metà degli anni 90 al 2016 e vale oggi circa 150mila Euro. Il totale dei patrimoni finanziari, immobiliari al netto dell’indebitamento delle famiglie vale circa 9.000 miliardi il che equivale a circa 7 volte il reddito nazionale. Negli Stati Uniti questo rapporto scende a 5 e poco più di 4 per la Germania.

 

LEGGI L’ARTICOLO.

Download PDF

ARTICOLI CORRELATI

Salvatore Morelli, ricercatore all'Università di Roma Tre e membro del coordinamento del ForumDD, ha presentato la proposta del ForumDD di istituire un’eredità universale, incondizionata e accompagnata durante un seminario organizzato dalla Commissione Europea

Forum Disuguaglianze e Diversità

Questo articolo è stato pubblicato su Domani il 1 luglio 2022

Elena Granaglia e Salvatore Morelli

Invia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi