Cosa significa lavorare in una fabbrica in cui il capo è l’algoritmo

La tecnologia controlla la produzione, l’orario, le scelte, i turni. E ora serve un nuovo modello di contrattazione. Perché le formule matematiche possono essere modificate, discusse e negoziate con i sindacati. Articolo di Gloria Riva

«Una volta si fabbricavano cinque cabine al giorno. Adesso se ne fanno dieci», in un paio d’anni la produttività alla milanese Kone, leader nella realizzazione di ascensori, è raddoppiata. Evviva. Merito di Industry 4.0 e della nuova organizzazione flessibile del lavoro. Ma esattamente, cos’è cambiato? «Hanno inserito questi schermi, si chiamano Andon, controllano ogni fase dell’assemblaggio e indicano l’obiettivo da raggiungere. Abbiamo chiesto spiegazioni e l’azienda ci ha detto che non è un obbligo arrivare a quel numero. Ma quando Andon diventa rosso e sul monitor appare il ritardo, alle persone viene l’ansia e iniziano ad accelerare. Noi, come rappresentanti dei lavoratori, dicevamo che dieci cabine obiettivo erano troppe, che lavorando normalmente se ne fanno sette, ma con i lavoratori interinali che corrono e ne fanno undici…», racconta una tuta blu della Kone.

 

CONTINUA A LEGGERE SUL SITO DELL’ESPRESSO.

* Si ringrazia la CGIL, alleata del ForumDD.
Download PDF

ARTICOLI CORRELATI

La trasformazione digitale apre una biforcazione fra uno scenario di emancipazione e uno di regressione sociale. Di questo si è parlato al convegno "Il conflitto sociale nell’era dei robot e dell’intelligenza artificiale" organizzato dalle Università di Cassino, RomaTre e Cadi Ayyad (Marocco). A disposizione l'intervento Fabrizio Barca e le raccomandazioni finali. 

Il seminario "Dati della città. Politiche e sperimentazioni per un diverso governo dei dati digitali delle città" organizzato da Forum DD e CRS – Scuola critica del digitale, ha visto un'ampia partecipazione. A commentare le esperienze di quattro città italiane rappresentate da figure chiave impegnate nei processi, Francesca Bria ed Edvgenij Morozov. 

Tags:

Invia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi