Scuola pop sui dati digitali

Nasce la Scuola Pop sui Dati Digitali: evento di presentazione il 12 febbraio

Forum Disuguaglianze e Diversità

Forum Disuguaglianze e Diversità e Centro per la Riforma dello Stato lanciano la prima scuola popolare sui dati per condividere strumenti critici per l’interpretazione delle realtà rappresentata attraverso i dati digitali

Cosa sono i dati digitali (e non) e a cosa servono? Quando i dati diventano una finestra sporca e opaca sul mondo, come facciamo a curarli? Qual è il valore e il disvalore dei dati? Quale il loro potere? Questi alcuni temi della Scuola Popolare sui dati digitali, organizzata dal Forum Disuguaglianze e Diversità e dal Centro per la Riforma dello Stato, che che verrà presentata live il 12 febbraio alle 17:00.

 

Così come nel passato l’alfabetizzazione linguistica dei testi letti e scritti è stata un obiettivo sociale considerato prioritario per la crescita delle persone e della società, l’alfabetizzazione in tema di dati digitali è diventata ai giorni nostri un tema fondante, per dotare tutti coloro che possiedono le conoscenze di base erogate dalla scuola dell’obbligo di strumenti critici per la interpretazione della realtà rappresentata per mezzo di dati digitali.

 

Il corso, coordinato da Carlo Batini e Giulio De Petra, si articolerà in 11 incontri on line, dal 23 febbraio al 15 giugno 2021. Le lezioni saranno tenute da Carlo Batini, Federico Cabitza, Paolo Cherubini, Patrizia Luongo, Teresa Numerico, Giorgio Resta e Gaetano Santucci che saranno presenti alla presentazione del corso.

 

Disponibile qui il PROGRAMMA della Scuola e le modalità di iscrizione.

Download PDF

ARTICOLI CORRELATI

L’esecuzione dei progetti del PNRR dedicati alla “digitalizzazione” non prevede come infrastruttura digitale soltanto la Rete, ma anche una infrastruttura fondamentale chiamata Cloud alla cui realizzazione state assegnate risorse significative. Che cosa è questa infrastruttura? Perché è così importante per cittadini e imprese? Come dovrà essere realizzata per preservare la sovranità dei dati dei cittadini e dello stato, e per sottrarsi a una sudditanza verso USA e Cina rivestita di modernità tecnologica? Per evitare questo rischio occorre una società pubblica nazionale che progetti e realizzi una piattaforma cloud dotata della propria infrastruttura

Giuseppe Attardi

Invia un commento

<font style="color:#fff;">Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.</font> maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi