Collaborazione fra Università, centri di competenza e piccole e medie imprese per generare conoscenza

Il ForumDD lavora per valorizzare, sviluppare e diffondere in modo sistematico le esperienze in corso in diverse parti del territorio italiano che vedono reti di PMI collaborare con le Università e con altri centri di competenza

Nell’ambito della partecipazione ai Tavoli di Partenariato per la Programmazione 2021-2027 come partner economico-sociale, il ForumDD ha inviato un proprio contributo scritto suggerendo di valorizzare, sviluppare e diffondere in modo sistematico le esperienze in corso in diverse parti del territorio italiano (molte delle quali promosse dalla politica di coesione) che vedono reti di PMI collaborare con le Università e con altri centri di competenza per superare gli ostacoli che impediscono di accedere e utilizzare i risultati della ricerca pubblica, derivanti dalla loro insufficiente capacità di investimento e dalla mancanza di adeguate competenze tecniche. Queste esperienze non sono state ad oggi oggetto di sistematica valutazione e quindi la loro utilizzabilità e diffusione come prototipi di un intervento sistematico volto a produrre conoscenza condivisa e a diffondere la capacità di innovazione è ancora fortemente limitata. Si è proposto quindi di effettuare una ricognizione di queste esperienze, estraendo da esse le principali condizioni di contesto e i meccanismi di causazione che ne hanno consentito l’affermazione, identificando i relativi punti di forza e di debolezza con l’obiettivo di produrre delle Linee Guida di tipo indicativo che offrano una base di riferimento per nuove esperienze.

 

Oltre a questo, il ForumDD sta collaborando con Torino Social Impact, la Piattaforma progettuale finalizzata alla promozione dell’ecosistema metropolitano torinese dell’innovazione sociale, dell’imprenditorialità sociale e della finanza a impatto sociale, per l’organizzazione di un ciclo di seminari che avrà tra gli obiettivi quello di indagare quali possano essere gli scenari di affiancamento alle tradizionali politiche di trasferimento tecnologico e di innovazione che siano in grado di favorire un trasferimento tecnologico attento alle esigenze dei territori e ai bisogni sociali emergenti, in una prospettiva di innovazione inclusiva. I due seminari toccheranno anche il tema degli strumenti finanziari adatti a stimolare innovazione sociale ed inclusiva. La proposta è al momento in corso di definizione ed è stata sottoposta all’approvazione del Collegio Carlo Alberto di Torino.

* Patrizia Luongo e Sabina De Luca sono le curatrici della proposta.
Download PDF

ARTICOLI CORRELATI

No posts found.

Tags:

Invia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi