Giovanni Carrosio insegna Sociologia dell’ambiente e Governo dei sistemi a rete nel Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Università di Trieste. I suoi interessi di ricerca vertono sui problemi ambientali e sullo sviluppo locale. In particolare studia le dimensioni sociali e territoriali della transizione energetica e dei problemi legati alla crisi ambientale, le dinamiche di sviluppo e le politiche rivolte alle aree interne e fragili. In qualità di esperto di tematiche ambientali, fa parte del Comitato tecnico Aree interne – Presidenza del Consiglio dei ministri, dove ha lavorato come progettista dal 2014 al 2018 nell’ambito della Strategia nazionale per le aree interne. È membro del comitato scientifico di Legambiente e vice presidente dell’associazione di promozione sociale Aree Fragili.

 

Giovanni Carrosio is professor of Environmental Sociology and Network Systems Governance in the Department of Political and Social Sciences, University of Trieste. His research interests focus on environmental problems and local development. In particular, he studies the social and territorial dimensions of the energy transition and the problems related to the environmental crisis, the development dynamics and the policies for inner and fragile areas. As an expert on environmental issues, he is a member of the Inner Areas Technical Committee – Presidency of the Council of Ministers, where he worked from 2014 to 2018 in the staff of the National Strategy for Inner Areas. He is member of the scientific committee of Legambiente and vice president of the association of social promotion Aree Fragili.

Guardare alla crisi ambientale nelle sue dimensioni sociali e territoriali, e pertanto costruire politiche verdi che tengano conto delle loro implicazioni sulla produzione delle disuguaglianze, è una delle sfide più importanti che ci troveremo ad affrontare nel XXI secolo. Il Forum ha già formulato delle proposte che vanno nella giusta direzione, nel metodo (contaminazione tra culture e sapersi diversi) e nel merito (tensione verso la giustizia eco-sociale).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi