Lorenzo Sacconi

Lorenzo Sacconi è ordinario di Politica economica all’Università degli Studi di Milano, dipartimento di diritto pubblico e sovranazionale. È anche direttore del centro interuniversitario EconomEtica, presidente della Società Italiana di Diritto & Economia e membro di diverse associazioni scientifiche internazionali. In passato ha insegnato nelle Università di Pavia, Bocconi, Cattaneo-LIUC di Castellanza, Piemonte Orientale e IUSS di Pavia. Ha svolto numerosi incarichi: è stato tra i fondatori e presidente del Network italiano di etica degli affari; ha collaborato con il Dipartimento della funzione pubblica del Governo italiano ed è stato rappresentante italiano nel comitato consultivo degli esperti del Consiglio d’Europa per la redazione del “Charter for an Europe of shared responsibility”; e ha contribuito alla stesura dei codici etici di varie imprese italiane e multinazionali e di associazioni di imprese. Ha scritto numerosi lavori scientifici e diversi libri.

Lorenzo Sacconi is professor of economic policy at the University of Milan. He is also Director of the inter-university center EconomEtica, president of the Italian Society of Law & Economics and member of several international scientific associations. He taught at the University of Pavia, Bocconi, Cattaneo-LIUC of Castellanza, Oriental Piedmont and IUSS (Pavia). He had several offices: he was among the founders and then the President of the Italian Business Ethics Network; he worked for the Italian Government in the Department for public administration and was the Italian representative in the experts committee of the European Council drafting the Charter for a Europe of Shared Responsibility; he also contributed to the drafting of ethical code for several national and international corporations and business associations. He wrote many scientific publications and books.

La disuguaglianza di controllo sulla ricchezza e sul capitale è centrale. Se non facciamo entrare l'idea di giustizia nei meccanismi di Governance delle imprese resteremo impigliati nel paradosso della tela di Penelope: ciò che di giorno cerchiamo di fare col Welfare State viene disfatto la notte dalle decisioni prese nelle istituzioni e organizzazioni che popolano il mercato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi