Ricchezza privata

Secondo la definizione dell’OECD, utilizzata per il sistema di contabilità nazionale del 2008, la ricchezza netta totale delle famiglie corrisponde al valore del totale di tutti i beni (l’ammontare totale degli asset finanziari e di quelli non finanziari) al netto delle passività in sospeso (cfr. OECD Household net worh indicator)

 

La ricchezza privata è intesa come la somma del valore corrente di tutte le proprietà immobiliari, le quote di attività imprenditoriali e dei titoli finanziari al netto dell’indebitamento. La ricchezza si presenta con due accezioni principali:

 

  • ricchezza come accumulazione di risparmio, per far fronte ad esigenze di consumo (programmato o imprevisto, presento o futuro, proprio o dei propri discendenti) di varia natura (beni durevoli, investimenti in educazione, residenza primaria e, in condizioni impreviste, anche beni primari);
  • ricchezza come accumulazione di capitale (produttivo e finanziario), per realizzare profitti e/o potere e/o per acquisire status sociale.

 

Siamo pronti a ricevere e discutere con voi revisioni e integrazioni. Scriveteci a wiki@forumdd.org.

<font style="color:#fff;">Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.</font> maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi