Ricchezza comune

La ricchezza comune comprende beni che caratterizzano tutti gli ambienti di vita, di studio, di cura, di intrattenimento e cultura, che siano formalmente aperti all’utilizzo da parte di tutti i cittadini – nel senso che l’accesso non può essere inibito in base alla capacità di pagare un prezzo – in ambito sia urbano sia rurale: luoghi di socializzazione, spazi e piazze, edifici pubblici, luoghi di ricreazione, biblioteche, centri associativi, culturali politici o religiosi; ma anche fruizione di natura, qualità di aria, acqua e terra e del paesaggio. I beni comuni sono quindi infrastrutture che costituiscono un mezzo per molti scopi (molti dei quali inizialmente ignoti), cioè un supporto per i vari piani di vita e per il successo dei tentativi di funzionare in molteplici campi dell’esistenza. Essi sono per questo al centro del discorso sulla giustizia e dell’uguaglianza nella distribuzione dei beni sociali primari e del supporto alle capacità.

 

Siamo pronti a ricevere e discutere con voi revisioni e integrazioni. Scriveteci a wiki@forumdd.org.

<font style="color:#fff;">Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.</font> maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi