Effetti negativi sullo sviluppo

Vecchie e nuove disuguaglianze hanno ripercussioni negative su tutti gli aspetti dello sviluppo. In primo luogo, evidentemente, deprimono l’inclusione sociale, ossia la possibilità di portare il massimo numero di persone al di sopra di una soglia socialmente accettabile in tutte le dimensioni di vita. In secondo luogo, le disuguaglianze possono deprimere la stessa crescita della produttività di mercato. Questo accade quando la disuguaglianza economica è causata da disuguaglianze nelle opportunità: in questo caso le aspirazioni degli individui e la loro possibilità di esprimere il potenziale di lavoro o imprenditoriale tendono a essere limitati e quindi l’allocazione delle risorse che ne risulta non è quella efficiente. La crescita economica può essere inferiore a quella potenziale se, ad esempio, sono gli individui meno talentuosi a godere di migliori opportunità; mentre sono ostacolati gli investimenti (in attività imprenditoriali o in istruzione) di coloro i quali non sono dotati di sufficienti risorse economiche. Forti disuguaglianze, specie se concentrate territorialmente, mettono a repentaglio l’ambiente, perché la povertà impedisce alle persone di darsi carico degli effetti futuri delle proprie azioni sul contesto ambientale e paesaggistico e riduce il loro potere negoziale nel resistere a lavori o attività nocivi, oltre che per sé stessi, per il contesto ambientale.

 

Siamo pronti a ricevere e discutere con voi revisioni e integrazioni. Scriveteci a wiki@forumdd.org.

<font style="color:#fff;">Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.</font> maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi