PROGETTO

 

Conoscere per mobilitarsi e deliberare

La disuguaglianza di ricchezza in Italia: la ricchezza delle famiglie e la sua distribuzione, la persistenza dei vantaggi ereditati, gli ultra-ricchi e la ricchezza nascosta.

A cura di: Maurizio Franzini e Salvatore Morelli, con Francesco Bloise e Giacomo Gabbuti.

Motivazione. Sulla capacità di disegnare politiche pubbliche volte a ridurre le disuguaglianze di ricchezza, privata e comune, e persino a costruire confronto e consenso, pesano i limiti delle informazioni disponibili su questo aspetto. Nel caso della ricchezza privata, ciò è dovuto, da un lato, alla difficoltà di disporre di dati adeguati, sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo, e comparabili sia nello spazio che nel tempo, e dall’altro, al fatto che ancora non si è pienamente riconosciuto quanto essa sia importante per la giustizia sociale e le altre disuguaglianze. Si tratta quindi di migliorare questa informazione e diffonderla.

 

Punto di forza del Forum. Il Forum raccoglie studiosi impegnati nel miglioramento delle informazioni sulla disuguaglianza di ricchezza, soprattutto privata. Essi riverseranno e presenteranno nel Forum gli esiti del loro lavoro, veicolando anche i migliori prodotti della rete di ricerca con cui sono in contatto.

 

Obiettivi. Analizzare empiricamente la distribuzione della ricchezza personale in Italia; studiare la trasmissione intergenerazionale della ricchezza; accrescere la conoscenza sul fenomeno dei paradisi fiscali e sull’entità dell’evasione e dell’evasione fiscale ad essi collegati. A tal fine, durante il 2018, verranno utilizzate e sistematizzate tutte le fonti di dati esistenti incluso, laddove possibile, quelle storiche. Il progetto si propone, sempre nel 2018, anche di rendere fruibile a tutti i dati esistenti e di favorire la replicabilità nel tempo dell’analisi attraverso la pubblicazione dei codici di stima utilizzati per lo studio.

 

Benefici attesi. Miglioramento della conoscenza e diffusione informazioni sul fenomeno di disuguaglianza di ricchezza, da cui possono discendere indicazioni di politiche sociali; quantificazione un fenomeno socialmente dannoso e iniquo quale quello dell’evasione fiscale, aumentando così la conoscenza della ricchezza nascosta e impropriamente accumulata; individuazione dei meccanismi alla base dell’accumulazione di ricchezza, da cui possano discendere indicazioni di politiche fiscali.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi